Innaffiare i pomodori nel modo migliore

martedì, 16 giugno 2020

Innaffiare i pomodori nel modo migliore

In questo articolo ti spieghiamo come innaffiare le tue piante di pomodoro correttamente.

I pomodori sono relativamente facili da coltivare. Tuttavia, per mantenere le piante in salute, bisogna prestare particolare attenzione all’irrigazione.

Premessa

Esistono diversi modi per imparare a innaffiare correttamente i pomodori. Il metodo più antico è quello di imparare per tentativi, ma può richiedere molto tempo prima di riuscire ad affinare la tecnica e poter raccogliere gli abbondanti frutti del proprio lavoro. Un'irrigazione scorretta può infatti portare diverse conseguenze indesiderate:

  • favorisce l’insorgere di malattie
  • diminuisce il successo del raccolto
  • sfavorisce la crescita
  • la resistenza delle piante è ridotta

Suggerimenti

Innaffia la terra

I pomodori vanno irrigati annaffiando il terreno in cui crescono. Non versare mai acqua direttamente sulla pianta o sul frutto (se proprio devi, fallo solo prima dell'alba). Le goccioline presenti sulla pianta potrebbero bruciarla una volta colpite dal sole.

È importante irrigare le piante in maniera delicata. Lascia al terreno il tempo di assorbire l’acqua lentamente prima di versarne dell'altra. La terra dovrebbe essere umida fino a 15-20 centimetri di profondità per aiutare le radici a crescere.

Versa l’acqua sempre intorno allo stelo, a pochi centimetri di distanza, non sullo stelo stesso. Questo aiuta le radici a espandersi.

Mulching

Il pacciame offre diversi vantaggi:

  • regola l'umidità
  • rilascia importanti sostanze nutritive nel terreno
  • favorisce la ventilazione se è mescolato liberamente con lo strato superiore di terreno
  • pacciamare bene vuol dire anche annaffiare meno spesso, perché il pacciame protegge il terreno dall'evaporazione dell'acqua.

Quanto spesso bisogna innaffiare?

Non esiste una risposta universale a questa domanda. Sono in gioco molti fattori come la temperatura e le condizioni atmosferiche. Le piante di pomodoro potrebbero necessitare più innaffiature quotidiane o solo una o due innaffiature a settimana (in zone particolarmente umide). In questo caso, è bene fare qualche tentativo e tenere le piante sotto controllo.

I pomodori vanno innaffiato solo quando ne hanno davvero bisogno. Le radici hanno bisogno di aria, quindi soffrono se le anneghiamo nell'acqua. Inoltre, troppa acqua può diluire eccessivamente i nutrienti presenti nel terreno.

Le foglie sono un indicatore importante: se la sera tendono ad afflosciarsi, la pianta ha bisogno di acqua. Se le foglie si afflosciano durante il giorno invece, non c'è motivo di preoccuparsi (in tal caso potrebbe essere un meccanismo protettivo per ridurre l'area esposta al sole e quindi ridurre l'evaporazione). Quindi, controlla sempre le tue piante dopo il tramonto.

Se hanno bisogno di essere innaffiate, aspetta il mattino successivo per farlo. Se si annaffia di notte, l’umidità elevata e le basse temperature possono favorire l’insorgere di malattie.

Con cosa annaffiare?

Preferibilmente con la classica acqua piovana. È l’acqua preferita da tutte le piante.

Se ti abbiamo ispirato a coltivare pomodori, puoi trovare la nostra vasta gamma di semi qui.